Cerca

Usa: caso Trayvon, aggiornata a 29 maggio udienza per cauzione Zimmerman

Esteri

0

Miami, 12 apr. (Adnkronos) - E' durata pochi minuti l'attesa prima apparizione in aula di George Zimmerman, l'uomo ora accusato formalmente dell'omicidio di Martin Trayvon, il 17enne afroamericano disarmato ucciso perche' ritenuto sospetto. Il 28enne, che si e' consegnato ieri alla polizia della Florida dopo essersi nascosto per settimane, ha pronunciato solo "yes sir" al giudice che gli chiedeva se conosceva l'accusa, omicidio di secondo grado. Al suo fianco i nuovi avvocati, nominati dopo che quelli che l'avevano rappresentato dall'inizio della vicenda ieri avevano rinunciato al caso affermando di non sapere piu' da giorni dove si trovasse il loro cliente.

Il giudice Mark Herr ha quindi aggiornato l'udienza al prossimo 29 maggio quando, di fronte ad un altro giudice, gli avvocati potranno chiedere che venga fissata una cauzione. Fino a quel momento Zimmerman quindi rimarra' in prigione. Contrariamente a quanto aveva detto prima dell'udienza l'avvocato Mark O'Hara non ha chiesto che venisse fissata gia' oggi la cauzione.

E dopo l'udienza ha espresso preoccupazione per l'enorme attenzione che i media stanno dando al caso, esploso solo dopo che i genitori di Martin sono riusciti a coinvolgere il movimento Occupy in una manifestazione per chiedere giustizia per il ragazzo dopo che la polizia della Florida aveva scagionato Zimmerman per legittima difesa. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media