Cerca

Guinea-Bissau: colpo di stato militare , arrestato primo ministro

Esteri

0

Dakar, 13 apr. (Adnkronos/dpa) - Un colpo di stato militare e' avvenuto nella notte in Guinea Bissau, dove sarebbe stato arrestato il primo ministro Carlos Domingos Gomes Junior, favorito al secondo turno delle elezioni presidenziali del 29 aprile. Secondo l'emittente locale Rdp, soldati hanno attaccato nella notte l'abitazione del primo ministro e vi sono stati scontri con un morto.

Testimoni riferiscono che a Bissau, la capitale, si sono uditi numerosi colpi di arma da fuoco e che la gente si e' chiusa in casa. Le stazioni radio hanno interrotto le trasmissioni. Gomes Junior era candidato al secondo turno contro il leader dell'opposizione, Kumba Yala, che pero' aveva detto di voler boicottare il voto a causa delle irregolarita' del primo turno. Ex colonia portoghese, la Guinea Bissau e' sempre stata instabile politicamente dopo l'indipendenza nel 1974 e nessun presidente e' mai riuscito a completare il suo mandato. La storia del Paese e' segnata da continue tensione fra il governo e i militari. Eletto presidente nel 2000, il leader dell'opposione, Yala, e' stato estromesso dai militari nel 2003. Convertitosi all'Islam nel 2008, avrebbe pero' ora buoni rapporti con loro.

Al momento i contorni e le cause del golpe non sono chiari. Tuttavia alcuni giorni fa l'Angola aveva riferito di aver ricevuto pressioni da "significativi esponenti" della Guinea Bissau per ritirare i promessi aiuti da 30 milioni di dollari per la stabilizzazione della sicurezza e il pagamento delle pensioni ai soldati di questo piccolo paese africano affacciato sull'oceano Atlantico.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media