Cerca

Palermo: Massimo Costa, candidati si danno patente verginita' ma da quale pulpito

Politica

0

Palermo, 13 apr.- (Adnkronos) - "Voglio lanciare un appello agli altri candidati sindaco: per ora stanno facendo tutti la corsa per screditare l'eredita' di Cammarata, ma volevo ricordare a questi signori che io non ho mai fatto politica ne' ho tessera di partito, ma soprattutto da quale pulpito viene la predica...". Lo ha detto Massimo Costa, candidato sindaco di Palermo sostenuto da Pdl-Udc-Grande Sud, incontrando i giornalisti.

Costa, parlando degli altri candidati sindaco, in particolare di Leoluca Orlando, Alessandro Arico' e Fabrizio Ferrandelli, dice: "un candidato (Ferrandelli ndr) ha una lista che e' sostenuta dall'assessore al Bilancio di Cammarata, cioe' Carlo Vizzini, quindi non ha alcun titolo per parlare di novita' o di essere vergine, un altro e' stato vicesindaco (Marianna Caronia ndr), un altro e' stato assessore alle societa' partecipate (Alessandro Arico' ndr). Se invece di darsi queste patenti di verginita', la smettessero farebbero bene".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media