Cerca

Contraffazione: Marini (Coldiretti), battaglia culturale da combattere

Economia

0

Padova, 13 apr. (Adnkronos) - ''Prima che problema normativo, la lotta alla contraffazione e' problema culturale. Molti cittadini/consumatori non si rendono conto del danno che fanno a se stessi e al proprio paese acquistando 'falsi' e merce taroccata''. Lo ha ribadito Sergio Marini, presidente nazionale Coldiretti, nel convegno ''Il modello veneto per il made in Italy'' promosso dal Consigio regionale del Veneto a Padova, nel palazzo della Ragione, per avviare una strategia comune contro contraffazione e pirateria.

''Nel settore agroalimentare - ha spiegato Marini - c'e' un'ampia zona grigia, che consente 'nel rispetto delle norme' di spacciare per italiani prodotti che non lo sono, solo perche' l'ultimo passaggio della filiera (come l'aggiunta di acqua e sale ai pomodori cinesi) e' avvenuto nel nostro Paese''.

Per Marini ''bisogna indignarsi di piu' perche' cio' che viene percepito come 'illegale' nella coscienza comune dei produttori e dei consumatori, si traduca in norme di legge certe e chiare, a tutela del 'made in Italy'''. ''Il meccanismo normativo, come la legge sulle etichettature - ha detto Marini - trova poi intoppi nella parte applicativa. Ma se non c'e' il coinvolgimento culturale e popolare della gente, se non ci sara' una grande campagna di sensibilizzazione civile, non riusciremo a ottenere significativi risultati nel contrasto all'illegalita'''.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media