Cerca

Unindustria: le imprese laziali guardano alla Georgia

Economia

0

Roma, 13 apr. - (Adnkronos) - Si e' tenuto oggi presso la sede di Unindustria il Workshop dal titolo ''Georgia, terra di opportunita' per le imprese italiane'', organizzato nell'ambito delle attivita' internazionali di Unindustria, che sta dedicando nel suo programma particolare attenzione ai Paesi emergenti e in forte crescita del bacino del Mediterraneo e dell'area euro-asiatica. L'incontro di oggi, che segue quello dello scorso aprile con il Primo Ministro Georgiano Niki Gilauri, e' servito per offrire un quadro dettagliato sulle opportunita' di business che oggi il Paese puo' offrire agli imprenditori italiani e laziali.

Al workshop sono intervenuti, oltre al Presidente di Unindustria Aurelio Regina, anche Riccardo Monti della Ice-Agenzia e il Presidente dell'Associazione per il Commercio italo-georgiano Alessandro Comini. A rappresentare la Georgia, una importante delegazione guidata dal Sindaco della capitale Tbilisi, Giorgi Ugulava e composta, tra gli altri, dall'Ambasciatore della Georgia in Italia Konstantin Gabashvili, dal Presidente della Camera di Commercio georgiana Kakha Baindurashvili e dal Direttore della Agenzia Investimenti che hanno illustrato alle 60 aziende laziali presenti gli aspetti tecnici per avviare partnership e proficui rapporti di collaborazione nei settori piu' interessanti aperti al made in Italy.

La Georgia, che nel 2011 ha visto il suo Pil salire del 6,4 %, e' sedicesima nel ranking 2012 di Doing Business e nell'ultimo decennio ha avviato un intenso processo di liberalizzazione che l'ha resa molto appetibile per gli investitori stranieri, anche grazie anche ad un favorevole trattamento fiscale, ad un sistema giudiziario efficiente ed al basso costo del lavoro. A trainare il processo di crescita del Paese sono soprattutto i settori del terziario, dell'edilizia, delle infrastrutture, del turismo e del tessile. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media