Cerca

Perugia: polizia sequestra beni per 600mila euro

Cronaca

0

Perugia, 13 apr. - (Adnkronos) - La divisione anticrimine della questura di Perugia ha sequestrato beni per circa 600mila euro a due cittadini albanesi di 40 e 51 anni, genero e suocero, residenti in provincia e titolari di imprese edili. Si tratta del primo caso di applicazione da parte della questura della misura del sequestro preventivo di beni in vista di una possibile successiva confisca.

L'operazione e' stata illustrata nel corso di una conferenza stampa dal dirigente dell'anticrimine, Luca Sarcoli, insieme al capo di gabinetto della questura, Savatore Barba. E' stato il questore Nicolo' D'Angelo ad inoltrare al tribunale di Perugia la richiesta di sequestro di 8 unita' immobiliari (di cui 6 appartamenti) tra Assisi e Bastia Umbra, di 2 imprese edili, di diversi conti correnti e di 12 automobili disposta nei giorni scorsi.

I due indagati erano finiti in manette insieme ad altre 15 persone nell'abito dell'operazione "Little Orange" della squadra mobile perugina, riguardante un traffico di droga da Spagna, Olanda e Belgio.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media