Cerca

Sanita': Basilicata promossa da rapporto Ceis

Cronaca

0

Potenza, 13 apr (Adnkronos) - La sanita' lucana e' in buono ''stato di salute'' in quanto ''le strutture pubbliche riescono generalmente a soddisfare le attese dei cittadini e la spesa si attesta sui livelli minimi in Italia''. Sono le conclusioni del Terzo Rapporto Ceis (Centro Interdipartimentale di Studi Internazionali sull'Economia e lo Sviluppo dell'Universita' Tor Vergata di Roma) dal titolo ''Il sistema sanitario della Basilicata nel 2010 - 2011. Ammalarsi meno, curarsi meglio'' che analizza i risultati raggiunti dal sistema sanitario lucano.

Il dato pro-capite per spesa sanitaria per popolazione pesata (alla luce dei differenti fabbisogni di cura dovuti alle differenze anagrafiche: la Basilicata e' l'unica regione del Sud che ha una struttura demografica simile a quella del Centro-Nord con una crescente prevalenza di anziani) e' il piu' basso in Italia. Nonostante la stagnazione dell'economia anche nel rapporto spesa sanitaria/Pil si e' registrato un miglioramento, avvicinandosi alla media italiana. Sempre secondo il rapporto, la Basilicata rappresenta un'eccezione positiva al Sud quanto a risanamento finanziario in quanto il saldo della mobilita' e' passato da - 57,94 milioni del 2001 a - 39,67 milioni nel 2009 (ultimo dato ''consolidato'').

La Basilicata deve confrontarsi con due ordini di problemi: quelli socio-economici, aggravati dalla crisi, che hanno riflessi negativi sulla cura della persona; quelli demografici, caratterizzati dalla denatalita' e dall'invecchiamento della popolazione. Problematiche che si riflettono sui livelli di salute e di domanda di assistenza sanitaria, imponendo lo sviluppo di una adeguata rete di assistenza primaria, capace di far fronte ai crescenti bisogni, con costi sostenibili. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media