Cerca

Giglio: Commissario, a 3 mesi da naufragio realizzati obiettivi importanti (2)

Cronaca

0

(Adnkronos) - E' stato cosi' possibile - prosegue ancora la nota - procedere all'estrazione, effettuata dai tecnici delle societa' Smit Salvage e Neri, di 2.042,5 metri cubi di idrocarburi e 240 metri cubi di acque nere dai serbatoi della nave, eliminando cosi' in breve tempo il grave pericolo che gravava sull'ecosistema marino. Per scongiurare ogni ulteriore rischio per le acque, lungo tutto il perimetro della nave sono state collocate delle panne assorbenti, quotidianamente controllate per verificarne il corretto posizionamento.

La salute del mare e' inoltre costantemente monitorata grazie alle analisi di Ispra e Arpat. Anche il mondo del volontariato e' stato protagonista. Proprio sull'isola, gli scorsi 11 e 12 marzo, si e' svolto un corso di formazione sugli interventi di pulizia in caso di spiaggiamento di inquinanti.

A causa della posizione in cui la nave si trova appoggiata sul fondale, e' stato necessario predisporre fin dai primi giorni dell'emergenza un sistema di monitoraggio, coordinato dal Dipartimento di Scienze della Terra dell'Universita' di Firenze costituito da radar e marker sottomarini, per tenere costantemente sotto controllo gli eventuali movimenti dello scafo. L'attivita' del Commissario delegato si e' concentrata anche nell'ambito dei piani di recupero del relitto, ora al vaglio dell'advisor indicato dalla societa' Costa Crociere, con lo scopo di ridurre al minimo l'impatto ambientale e l'intralcio alle normali attivita' socio-economiche dei gigliesi.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media