Cerca

Lavoro: Acli, per due giovani del Sud su tre si ottiene solo con raccomandazione (2)

Cronaca

0

(Adnkronos) - Il discorso sulla raccomandazione insinua la possibilita' che delle forme di irregolarita' siano presenti nel mondo del lavoro. La stragrande maggioranza dei giovani del campione (82,2%) ritiene che il lavoro nero incida in maniera significativa nella propria regione. Il lavoro nero e' messo strettamente in relazione agli affari illeciti: e' la criminalita' organizzata che soprattutto si avvantaggia di questo genere di attivita', secondo l'85,5% del campione. Nel complesso, l'attesa tra i giovani e' che il fenomeno 'lavoro nero' non si riduca, bensi' aumenti in anni come i presenti, ovvero anni di crisi economica: secondo l'88,5% del campione questa e' la poco rosea aspettativa cui occorre prepararsi.

Nel corso della giornata, in cui gli oltre cento delegati provenienti dalle cinque province eleggeranno il nuovo consiglio regionale, si discutera' dei temi che piu' stanno a cuore dell'associazione dei lavoratori cristiani. In particolare, sara' affrontata la questione della riforma del mercato del lavoro e del sistema del welfare, ma si parlera' anche di cittadinanza attiva e promozione territoriale. Interverranno, tra gli altri, la presidente uscente (e non piu' ricandidabile) Eleonora Cavallaro, il segretario nazionale della Fap Acli Pasquale Orlando, il responsabile nazionale del Dipartimento Lavoro delle Acli Maurizio Drezzadore, il responsabile nazionale della Funzione Sviluppo Associativo Pier Paolo Napoletano.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media