Cerca

Banche: stop bipartisan a commissioni e soglia carburanti a 150 euro

Economia

0

Roma, 13 apr. - (Adnkronos) - Stop all'applicazione di ulteriori spese, oltre gli interessi debitori, per gli scoperti di entita' non superiore a 1.000 euro e per un periodo inferiore a 30 giorni. Lo prevedono alcuni emendamenti bipartisan, presentati in commissione Industria al Senato al decreto legge che modifica la norma sulle clausole delle commissioni bancarie, contenuta nel decreto legge cresci Italia; tra i firmatari Enzo Ghigo (Pdl), Anna Rita Fioroni (Pd) e Luciano Cagnin (Lega).

Mentre altre proposte di modifica chiedono direttamente la soppressione della norma che reintroduce le clausole sulle commissioni bancarie, per gli istituti di credito che non aderiscono alle regole sulla trasparenza. La Lega presenta diversi emendamenti che riguardano l'osservatorio per il credito delle pmi, tra cui quello di Lucio Malan (Lega), che ne chiede addirittura la soppressione. Mentre Ghico propone di irrogare una sanzione amministrativa fino a 50.000 euro alle banche che non forniranno i dati sull'erogazione dei crediti.

Un altro emendamento della Lega (Cagnin) propone di ridurre i tempi di pagamento della pubblica amministrazione nei confronti delle Pmi a trenta giorni dalla data di emissione della fattura e, per chi non rispetta i termini di pagamento, fissa una multa che puo' arrivare fino a 20.000 euro. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media