Cerca

Caso Claps: Telefono Donna, si continui a indagare su coperture a Restivo

Cronaca

0

Potenza, 13 apr (Adnkronos) - ''L'associazione Telefono Donna, parte civile nel processo contro Danilo Restivo per l'uccisione di Elisa Claps, nel constatare come il dissequestro di parte della Chiesa della Trinita' sia stato un atto dovuto da parte della Procura di Salerno, sottolinea come questo atto non debba significare il seppellire la ricerca della verita' e della giustizia sulle coperture nei confronti di Restivo''. E' quanto sostiene il presidente dell'associazione, Cinzia Marroccoli, che sposa la linea sempre sostenuta dalla famiglia Claps che ha parlato di coperture e depistaggi in tutta la vicenda della studentessa potentina uccisa nel 1993 e che di questi misteri continua a chiedere che sia fatta giustizia e siano individuati i responsabili.

Telefono Donna si e' costituita parte civile nel processo di primo grado in cui Danilo Restivo e' stato condannato a 30 anni di reclusione con rito abbreviato a Salerno.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media