Cerca

Ue: Cota, macroregione alpina puo' battere crisi

Economia

0

Torino, 13 apr. - (Adnkronos) - ''Credo che il futuro sia quello dei territori omogenei, che possono parlare e confrontarsi, studiare iniziative comuni e predisporre strumenti giuridici che consentano di realizzare queste iniziative''. Cosi' Roberto Cota che nella duplice veste di governatore del Piemonte e presidente dell'Euroregione alpina meditteranea rilancia dalla riunione del Comitato della Regio Insubria riunitosi oggi a Verbania il tema della Macroregione alpina.

''Se si parla di globalizzazione e di Europa, non si puo' pensare di limitare la nostra possibilita' di confrontarci tra territori omogenei -ha spiegato - non si possono tenere territori che da secoli comunicano e si scambiano esperienze dentro le barriere strette degli Stati nazionali, non e' possibile. Ecco perche' noi guardiamo con ottimismo al futuro e la regione Insubrica e' un pezzo del nostro futuro; cosi' come lo e' la Macroregione alpina che prendera' le mosse il 28 di giugno a San Gallo''

''Dopo la riunione di Torino ad inizio settimana dell'Euroregione - ha proseguito - ho ricevuto il mandato da tutti e cinque i presidenti delle regioni aderenti di proseguire sul cammino della macroregione alpina, anche perche' intorno alle Alpi, sulle nostre montagne, si possono raccogliere territori con un sistema economico, sociale e produttivo omogeneo, in grado di vincere la sfida della crisi e nella riunione di oggi si e' convenuto sulla necessita' di rilanciare ed aggiornare il protocollo d'intesa che esiste tra la Regione e il Canton Ticino su alcune questioni concrete che ci riguardano''.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media