Cerca

Piacenza: da anziana raggirata 337mila euro a impresa funebre, 3 denunce (2)

Cronaca

0

(Adnkronos) - Successivamente, all'anziana e' stato anche fatto firmare un atto, alla presenza di un notaio, con il quale concedeva i piu' ampi poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione dei propri beni al titolare dell'impresa di onoranze funebri, quando in realta' l'effettiva volonta' era quella di delegare unicamente le ordinarie quotidiane attivita', stante il suo precario stato di salute. Per tale motivo, il notaio e' stato denunciato all'autorita' giudiziaria per falso ideologico, mentre la dipendente di banca e' stata denunciata per il reato di falso.

Il titolare dell'impresa di onoranze funebri ha manifestato la propria volonta' di restituire le somme illegalmente ottenute all'amministratore di sostegno, nel frattempo nominato dal giudice tutelare.

Sono ora in corso ulteriori approfondimenti per riscontrare, anche sotto il profilo tributario, la correttezza delle spese sostenute, dal titolare dell'impresa di onoranze funebri, in nome e per conto della signora.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media