Cerca

Piazza Loggia: associazione vittime, sentenze si accettano, troppi silenzi e reticenze

Cronaca

0

Brescia, 14 apr. (Adnkronos) - Le "sentenze si possono non condividere, ma si accettano" anche se l'assoluzione degli imputati per la strage di piazza della Loggia e' dovuta anche a "tutta una serie di silenzi e reticenze anche da parte di chi sapeva". Il presidente presidente dell'Associazione Caduti di Piazza della Loggia, Manlio Milani, commenta cosi' all'Adnkronos la sentenza della Corte d'appello di Brescia.

"Purtroppo il vero danno a questo processo e' stato fatto all'inizio in modo particolare con il lavaggio della piazza, che ha impedito di ricostruire l'esplosivo usato e il detonatore utilizzato - osserva Milani - A cio' si accompagna tutta una serie di altri silenzi e di reticenze anche da parte di chi sapeva cio' che era accaduto".

"Ancora una volta ci troviamo di fronte a un fatto che dopo 38 anni non ha ancora giustizia. Al di la' di quello che puo' significare personalmente - prosegue - dimostra che questa democrazia e' in bali'a degli eventi, la mancanza di trasparenza nelle istituzioni e la mancanza di volonta' di parlare al paese". (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media