Cerca

Piazza Loggia: Podesta', sentenza non fermi richiesta verita' e giustizia

Politica

0

Milano, 14 apr. (Adnkronos) - "La sentenza di assoluzione decretata dalla Corte d'assise d'appello non deve essere un ostacolo invalicabile alla legittima richiesta di verita' e giustizia che giunge dalle istituzioni, dalla societa' civile, e dai parenti delle vittime. Resto convinto dell'esigenza che le sentenze vadano rispettate e mai commentate". Cosi' il presidente della Provincia di Milano, Guido Podesta', interviene dopo la sentenza sulla strage del 28 maggio 1974 in Piazza della Loggia a Brescia.

"Resto, altresi' convinto, pero', -aggiunge- della necessita' di giungere a una verita' giudiziaria certa capace di colmare quel 'vulnus' che lega indissolubilmente la strage di Brescia, Piazza Fontana, e altri episodi oscuri degli anni '70 . E' innegabile che questa decisione lasci con l'amaro in bocca la sensibilita' violentata di molti cittadini desiderosi di conoscere gli autori di un atto tanto grave".

Per Podesta' "la Giustizia deve profondere il massimo sforzo per completare il percorso teso all'individuazione dei responsabili dell'attentato terroristico. Ora, non possono esistere parole consolatorie per quei familiari, amici e conoscenti che da quella mattina uggiosa di 38 anni fa aspettano, con pazienza e dignita', un dovuto atto di responsabilita' da parte dello Stato", conclude.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media