Cerca

Musei: Uilbac, contrari a sistema Fondazioni come lo e' il Maxxi

Cultura

0

Roma, 14 apr. (Adnkronos) - ''La Segreteria Generale della Uil Beni e Attivita' Culturali da sempre e' nettamente contraria allo strumento delle Fondazioni come nel caso del Maxxi e prima ancora del Museo Egizio''. Lo afferma la Uilbac in una nota sostenendo che ''tutti i piani industriali di queste fondazioni e lo sara' anche quella di Cividale in un prossimo futuro, giocano su un equivoco di fondo che noi abbiamo denunciato da tempo e non escludiamo che la Corte dei Conti, nel momento in cui si svegliera' dal torpore, si rendera' conto che queste iniziative volute dalla politica poggiano solo ed esclusivamente sul fatto che la gran parte dei costi sono sostenuti dallo Stato e per esso dal Mibac''.

''Infatti -prosegue la nota- tutti fanno finta di non capire che queste Fondazioni se dovessero caricarsi anche i costi del personale, avrebbero tutte i bilancio fortemente in passivo di milioni di euro. Questo perche' il giochetto e' che si parla tanto di privati, si costruiscono scatole per piazzare chi e' vicino alla politica ma in realta' lo Stato conferisce i beni, paga il personale, tira fuori anche i soldi per la gestione. La richiesta di Galan prima e di Ornaghi oggi di volerci vedere chiaro -prosegue la Uilbac- sembra essere stato un atto di lesa maesta' nei confronti di un piano che non e' sostenibile da un punto di vista economico''.

La Segreteria Generale della Uil ritiene ''giusto andare a vedere come stanno le cose perche' in un momento di grave penuria di risorse non e' pensabile continuare a chiedere risorse al Mibac che ricordiamo non dispone di fondi a suffi cienza per fare gli interventi di restauro. Occorre quindi -conclude la nota- fare quella che noi chiamiamo operazione verita' su conti e sostenibilita' economica''.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media