Cerca

Legge elettorale: Bressa (Pd) a Pdl, proposta Franceschini non nega bozza Violante

Politica

0

Cortona (Arezzo), 14 apr. (Adnkronos) - La proposta di Dario Franceschini sulla legge elettorale "non cambia in nulla e per nulla l'ipotesi di lavoro, la cosiddetta bozza Violante, sulla quale fino ad oggi i partiti si sono confrontati". Lo ha detto Gianclaudio Bressa, capogruppo Pd in commissione Affari costituzionali alla Camera, in risposta alle critiche del Pdl.

Si tratta di una proposta "che non sposta di una virgola -ha detto Bressa a margine del seminario di Areadem a Cortona- di termini del dibattito in corso, perche' l'ipotesi Violante prevede un impianto maggioritario con 232 seggi assegnati con sistema uninominale, 232 con le liste e poi c'e' un piccolo premio di 36 seggi che e' ancora oggetto di discussione su come debba essere ripartito".

Le ipotesi su cui si lavora "prevedono -ha ricordato Bressa- o che tutto il premio vada al primo partito, ma noi siamo contrari. Oppure che il premietto venga diviso 24 a 12 tra il primo e il secondo partito. La terza ipotesi prevede questa divisione nelle stesse proporzioni ma per liste tra loro collegate". (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media