Cerca

Musei: Cda Maxxi vs Mibac, bilancio 2012 non approvato per colpa vostra/Il punto (2)

Cultura

0

(Adnkronos) - Pietra dello scandalo e' la mancata approvazione del bilancio preventivo per il 2012, che, secondo il Cda composto dal presidente Pio Baldi, dal vicepresidente Roberto Grossi e dal consigliere Stefano Zecchi, si deve proprio al Mibac, ovvero all'ulteriore decurtazione dei fondi da parte del ministero. Lo stesso dicastero "che ha voluto e realizzato il Maxxi e che e' il socio fondatore promotore della fondazione che gestisce il museo". La verita' secondo Roberto Grossi e' che "c'e' un mancato investimento dello Stato sul Maxxi come in tutto il mondo della cultura. E' questo il vero motivo che pero' non si vuole dire. Il Mibac -ha aggiunto Grossi- ha effettuato un taglio del 75% dei suoi finanziamenti al Maxxi nell'arco di due anni''.

''Il cda non ha potuto approvare il bilancio 2012 -ha proseguito il vicepresidente della Fondazione- proprio per l'incertezza del finanziamento da parte del ministero. Quindi abbiamo scritto al ministro Ornaghi per chiedergli un incontro urgente e per trovare insieme una soluzione. Non c'e' stata alcuna risposta da parte del Mibac''. Ed e' proprio Grossi a minacciare le dimissioni spiegando che ''se c'e' un rapporto di fiducia con il ministero bene, altrimenti me ne vado. Questa e' una politica bassa. Basterebbero, comunque, altri 3 milioni di euro per andare avanti oltre ai 2 gia' promessi", ha concluso Grossi.

"Ci siamo autofinanziati -ha aggiunto Pio Baldi- la Fondazione ha compensato la mancanza dei fondi con fondi provenienti dalla biglietteria, dal bookshop, dall'affitto degli spazi e dal contributo dei privati". Per il Cda l'avvio delle procedure di commissariamento da parte del Mibac "danneggia -secondo la Fondazione del Museo- la credibilita' internazionale del museo, i rapporti con sponsor e finanziatori privati e quelli con la Regione Lazio, dallo scorso dicembre nuovo socio fondatore promotore della Fondazione Maxxi, mettendo a rischio il futuro programma di attivita'". (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media