Cerca

Partiti: Misiani, non sono tutti uguali, Pd e' un partito vero

Politica

0

Roma, 14 apr. (Adnkronos) - "Antonio Padellaro nel suo editoriale di oggi bolla" l'uso dei finanziamenti da parte del Pd come "sperpero che grida vendetta. Peccato. Evidentemente e' colpa mia: non sono riuscito a spiegare i numeri del partito di cui sono Tesoriere (con orgoglio, nonostante i tempi duri che attraversiamo). O, forse, Padellaro ha capito benissimo. Ma doveva fare passare un messaggio tanto strumentale quanto infondato. Il messaggio populista e demagogico che i partiti, in fondo, sono tutti uguali". Cosi' il tesoriere del Pd, Antonio Misiani, replica all'editoriale di Antonio Padellaro.

Un messaggio, continua, secondo cui i partiti "o imboscano i soldi dei cittadini o li sperperano senza ritegno. Uguali a prescindere dal fatto che rispettino le regole o le abbiano calpestate. Uguali a prescindere dal fatto che siano un corpo vivo della societa' o entita' assoggettate al volere di un uomo solo al comando. E tutti chiamati a fare penitenza o, meglio, a sparire del tutto. No, caro Padellaro. Noi non ci stiamo. Perche' siamo un partito vero, che fa politica ogni giorno".

"Non compriamo case, non investiamo in Tanzania, non usiamo i contributi pubblici a fini personali. Li utilizziamo per le elezioni e l'attivita' politica", prosegue. "I costi che sosteniamo per fare politica -spiega ancora Misiani- sono alla luce del sole. I conti del Pd sono su Internet: chiunque puo' leggerli in ogni momento, chiedendoci conto di come ci procuriamo le risorse e dove le spendiamo. I nostri bilanci sono sin dalla nascita del Pd certificati da una primaria societa' internazionale di revisione. Da quest'anno abbiamo esteso la certificazione anche ai bilanci delle nostre strutture regionali".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media