Cerca

Perugia: famiglia Bianzino chiede nuove indagini, Pd e Radicali si rivolgono a ministro (2)

Cronaca

0

(Adnkronos) - ''Alla lettera di cui sopra - ricorda ancora Verini - il Gabinetto dell'allora Ministro rispose diversi mesi dopo e in maniera insoddisfacente per l'interrogante: non dando corso alla richiesta di ulteriori accertamenti''.

Verini auspica pertanto che ''in virtu' dei nuovi particolari emersi sulla vicenda di Aldo Bianzino pubblicati dalla stampa, che potrebbero far acquisire nuova valenza alla tesi dei familiari, il Ministro Severino adotti una nuova iniziativa sul caso e piu' in generale le opportune iniziative affinche' il tema dalle morti in carcere - morti naturali, suicidi e morti avvenute per cause diverse da quelle naturali - sia affrontato in tutta la sua drammaticita' al fine di evitare che atti similari continuino a ripetersi''.

''Ritengo necessaria la riapertura delle indagini per accertare l'evoluzione delle circostanze che hanno portato al decesso del detenuto, anche per sgomberare al piu' presto ogni nube e per evitare l'atroce sensazione di trovarsi davanti ad un nuovo caso di denegata giustizia''. Scrive invece il deputato del Pd Rita Bernardini nella sua interrogazione al ministro a cui chiede di ''eseguire le verifiche del caso, atteso che l'intera vicenda processuale che ha portato il Gip ad archiviare le indagini presenta dei lati non ancora chiariti, che necessitano di un approfondimento e, soprattutto, di chiarezza. Quella chiarezza che meritano i famigliari di quest'uomo e le centinaia di operatori della sicurezza che svolgono con correttezza e abnegazione il proprio lavoro''. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media