Cerca

Perugia: famiglia Bianzino chiede nuove indagini, Pd e Radicali si rivolgono a ministro (4)

Cronaca

0

(Adnkronos) - Per il professor Vittorio Fineschi infatti, il consulente della parte civile, fermo restando la presenza dell'emorragia subaracnoidea che ha provocato la morte di Aldo Bainzino e la presenza della lesione al fegato, propone una lettura diversa da quella dell'insorgenza spontanea data dai periti del pm.

Per Fineschi l'emorragia, che inizialmente fu di modesta entita' perche' non avrebbe inondato di sangue le parti piu' profonde del cervello, potrebbe anche essere stata provocata da un trauma: una torsione della testa, uno scuotimento, qualcosa che abbia causato una lacerazione e un'uscita di sangue.

Per il medico questa affermazione e' possibile vista l'assenza del rinvenimento dell'aneurisma stesso. Quanto alla lesione al fegato ha sostenuto, studi alla mano, che la stessa risulta classificata come molto rara nelle manovre rianimatorie. E generalmente correlata anche da altri traumi classificati come meno rari. Per Fineschi insomma la lesione al fegato, su un soggetto morto, con un versamento di sangue come quello di Bianzino solleva piu' di una perplessita'. E anche per la famiglia che chiede ancora spiegazioni.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media