Cerca

Napoli: la nuova battaglia del Comune, stop a vita sedentaria per i cittadini

Cronaca

0

Napoli, 15 apr. - (Adnkronos) - Scatta a Napoli un nuovo modo di concepire la citta', fatto di attivita' fisica, alimentazione corretta, lotta alla sedentarieta' e a tutte quelle abitudini complici dell'obesita' infantile e di numerose malattie cardiovascolari. E ancora: lotta al fumo, controllo del peso, cambiamento di stili di vita. Va in questa direzione l'adozione, da parte del Comune di Napoli, della Carta di Toronto per l'attivita' fisica.

A proporre l'adozione della Carta e' stata Giuseppina Tommasielli, assessore comunale allo Sport e alle Politiche giovanili, la quale spiega all'ADNKRONOS che proprio il capoluogo partenopeo e' stato il primo Comune ad aderire al protocollo. ''Le Regioni che hanno aderito sono tante - afferma - ma il primo Comune e' quello di Napoli''.

La Carta di Toronto e' un documento redatto a maggio 2010 da un gruppo di esperti del Global Advocacy for Physical Activity. Si rivolge direttamente a decisori e operatori impegnati nella promozione dell'attivita' fisica a livello nazionale, regionale e locale, figure fondamentali che rappresentano settori diversi della societa' civile: sanita', trasporti, ambiente, sport e tempo libero, istruzione e formazione, pianificazione urbanistica, oltre all'amministrazione pubblica, alla societa' civile e al settore privato. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media