Cerca

Napoli: la nuova battaglia del Comune, stop a vita sedentaria per i cittadini (3)

Cronaca

0

(Adnkronos) - Una specie di ''patto per la salute e per l'attivita' motoria'' che possa correggere gli stili di vita dei cittadini. Il progetto da realizzare a Napoli si avvarra' della Uisp, Unione italiana sport per tutti, l'associazione che ha l'obiettivo di estendere il diritto allo sport a tutti i cittadini e che, fa sapere l'assessore comunale ''e' braccio operativo del progetto nazionale di tutti i Comuni e Regioni che aderiscono''. Con la Uisp sono in programma una serie di eventi all'interno della ztl e nei parchi della citta' e ''tutta l'impiantistica sportiva sara' messa a disposizione''.

Intenzione dell'Amministrazione di Palazzo San Giacomo, sede del Comune partenopeo, e', nelle parole di Tommasielli, ''lavorare molto'' per contrastare la sedentarieta'. ''Di fronte a proposte di gare podistiche, maratone - sottolinea - cerco di offrire tutta la logistica necessaria''. In vista dell'estate, l'esponente della giunta de Magistris sta lavorando per verificare la possibilita' di tenere aperte le piscine a Napoli ''per i ragazzi che sono costretti a restare in citta'''.

''Terro' aperto lo Stadio Collana fino al 31 luglio - dice - Allungheremo i tempi di apertura perche' riteniamo che le strutture dobbiamo offrire piu' sport ai cittadini. Qui abbiamo un alto tasso di obesita' infantile e per gli accidenti cardiovascolari al femminile''. In citta', pero', evidenzia l'assessore, la situazione impiantistica e' ''catastrofica'': il rapporto impianti/numero di abitanti ''e' assolutamente sfavorevole rispetto ad altre citta' e, a questo si aggiungono le condizioni degli impianti stessi che sono ''fatiscenti''. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media