Cerca

Parmalat: il processo d'Appello di Bologna verso il verdetto, Tanzi si pente

Cronaca

0

Bologna, 15 apr. - (Adnkronos) - "Portero' per sempre il peso indelebile per le sofferenze causate a quanti per colpa mia hanno subito danni". Con un filo di voce l'ex cavaliere del Lavoro ed ex Re del latte Calisto Tanzi, lo scorso 26 marzo nell'aula del Tribunale di Bologna, ha pronunciato il suo 'mea culpa' per il crac Parmalat che ha mandato in fumo i risparmi di decine di migliaia di piccoli azionisti.

Tanzi, 72 anni, arrestato nel 2003, ha negli ultimi anni fatto la spola tra il carcere e l'ospedale maggiore di Parma e i suoi legali lottano ormai da mesi per ottenere i domiciliari.

L'ex patron dell'azienda di Collecchio ha parlato dunque, rendendo dichiarazioni spontanee, di fronte alla corte d'Appello che domani si riunira' in camera di consiglio. Una consultazione che dovrebbe durare circa una settimana. Il verdetto di secondo grado, dunque, potrebbe essere pronunciato il prossimo 23 aprile. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media