Cerca

Morosini: Jovanotti, amava mia musica, spero colonna sonora al suo coraggio

Cronaca

0

Roma, 15 apr. (Adnkronos) - "Ho saputo che Piermario Morosini era un mio fan, che amava la mia musica, che era stato ai miei concerti. Ho saputo che la sua giovane vita non e' stata facile, per niente, anche se faceva un mestiere che di solito fa rima con fortuna, gioia, potere, divertimento, successo. Perche' niente e' mai come sembra e ogni storia, ogni vita e' unica e irripetibile". Cosi' Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, sul suo profilo Facebook ricorda il giocatore del Livorno tragicamente morto ieri dopo aver accusato un malore sul campo.

"Ho saputo - scrive ancora il cantante, dopo aver postato una foto del giovane centrocampista - che proprio perche' la sua vita non era mai stata una passeggiata lui ce la metteva tutta a vivere ogni attimo fino in fondo, a portare allegria e vitalita' agli altri, a mettersi al centro quando si trattava di celebrarla, questa vita, attraverso uno sport, ma non solo".

"Ho saputo che gli piaceva la mia musica e mi piace pensare che lo facesse stare bene, che gli desse la carica giusta, che fosse da colonna sonora a quel suo coraggio di entrare in campo, non solo quello di calcio, tutte le mattine, come tanti fanno tutti i giorni, col volto sorridente anche quando il cuore e' al limite. A lui il mio ringraziamento per avermi fatto sentire, oggi, all'improvviso, parte del suo mondo, del suo cammino pieno di ostacoli ma anche di tenacia, di positivita', di voglia di vivere. Ciao Piermario", conclude Lorenzo.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media