Cerca

Parmalat: il processo d'Appello di Bologna verso il verdetto, Tanzi si pente (7)

Cronaca

0

(Adnkronos) - "Allo stato non sono in grado di essere lucido" ha specificato ancora Tanzi, che nel corso della carcerazione ha perso quasi 30 chili e soffre di problemi cardiaci. Quindi un appello ai giudici affinche' tengano "in considerazione - ha concluso prima di lasciare l'aula - le mie gravi condizioni di salute".

Da mesi ormai i suoi legali, infatti, fanno istanza di scarcerazione per il loro assistito. Dopo un primo rigetto nel 2011, il 13 marzo scorso, il Tribunale di Bologna ha depositato un provvedimento in cui si ritiene necessario acquisire ulteriori provvedimenti, per decidere in merito. I legali porteranno, quindi, nuove carte per dimostrare che le condizioni dell'ex imprenditore sono incompatibili con la vita in cella.

"La detenzione domiciliare per gli ultrasettantenni - sostengono i legali di Tanzi - assolve ad una funzione umanitaria, ed e' atto di civilta' voluto dal nostro legislatore". Il pronunciamento del Tribunale di sorveglianza su di una possibile scarcerazione e' prevista per il prossimo 15 maggio.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media