Cerca

America's Cup, Luna Rossa Piranha vince la World Series di Napoli

Sport

0

Napoli, 15 apr. - (Adnkronos/Ign) - Luna Rossa Piranha taglia per prima il traguardo nella regata finale e si aggiudica la tappa napoletana della Coppa America. Un risultato inatteso, accolto dagli applausi dei tanti spettatori accorsi sul lungomare di Napoli nonostante il maltempo: l'imbarcazione italiana timonata da Chris Draper ha preso la testa della regata fin dal via e non l'ha lasciata fino al traguardo, resistendo al ritorno di Oracle Spithill giunto al secondo posto.

La barca italiana, nella settima regata di flotta dell'appuntamento napoletano, si è imposta davanti agli americani di Oracle Racing di James Spithill che ha accumulato un ritardo di 1'15'' e ad Artemis Racing a 1'49''. Quarto posto per Energy team a 2'29'' e quinto per Team Korea a 4'19''. Molto più indietro l'altro catamarano targato Oracle di Darren Bundock con un ritardo di 5'25'' e Team New Zealand a 5'50''. Ottava posizione per China Team a 6'00'' e ultimo posto per l'altra Luna Rossa Swordfish che ha subito una penalità nel momento decisivo della regata chiudendo con un ritardo dalla gemella di 6'29''.

La regata inizia con poco vento e i catamarani che fanno fatica a prendere velocità: la situazione climatica non impensierisce però Luna Rossa Piranha. A metà gara il vento aumenta di intensità e la situazione sembra sfavorire il team italiano con il distacco da Oracle che inizia a diminuire. Ma è solo un attimo perché il catamarano targato 'Prada' torna a veleggiare e distanzia gli americani, chiudendo in testa la regata con vantaggio di un minuti e 15 secondi. Grazie a questo successo e al punteggio maggiore che si assegna per l'ultima regata, Luna Rossa vince la tappa napoletana delle World Series con 92 punti proprio davanti a Oracle Spithill con 77, e a Team New Zealand con 60 punti, mentre Luna Rossa Swordfish chiude al sesto posto con 41 punti.

Prima della sfida è stato osservato un minuto di silenzio per Piermario Morosini, il calciatore del Livorno scomparso ieri in campo durante la partita di calcio con il Pescara.

Questa la classifica completa: 1) Luna Rossa Piranha 92 punti; 2) Oracle Racing Spithill 77 punti; 3) Team New Zealand 60 punti; 4) Energy Team 54 punti; 5) Team Korea 49 punti ; 6) Luna Rossa Swordfish 41 punti; 7) Artemis Racing 40 punti; 8) Oracle Racing Bundock 37 punti; 9) China Team 15 punti. Per quanto riguarda invece la classifica dopo le quattro prove delle World Series, Oracle Racing Spithill conduce con 67 punti, davanti a Emirates Team New Zealand con 66 e a Artemis Racing con 54 punti. Solo nona Luna Rossa Piranha con 19 punti e ultima Luna Rossa Swordfish con 12, avendo corso solo la prova di Napoli.

In mattinata Luna Rossa è stata invece battuta dal team svedese di Artemis Racing che ha vinto il trofeo dei match race delle America's Cup World Series di Napoli. Il catamarano AC45 dello skipper americano Terry Huchinson ha superato in finale Luna Rossa Piranha timonata da Chris Draper. L'altra barca italiana, Luna Rossa Swordfish, era stata sconfitta in semifinale sempre da Artemis, mentre Piranha aveva eliminato in semifinale Oracle Bundock.

Oracle Racing di Darren Bundock con il tempo di 47.56 secondi, ha invece, vinto l'AC500 Speed Trial dell'Americas Cup World Series di Napoli. Gli americani hanno preceduto gli svedesi di Artemis Racing a +0.02 e Luna Rossa Swordfish a +1.94. Quarta posizione per Energy Team a +3.95, seguita da China Team +3.97, Team Korea +5.23, Luna Rossa Piranha +8.69, Oracle Racing Spithill +10.89 ed Emirates Team New Zealand +11.50.

Gli statunitensi di Oracle Racing Bundock hanno vinto la prova di velocità pura sui 500 metri, realizzando il miglior tempo nella seconda manche corsa oggi nel Golfo di Napoli. In ognuna delle due manche i catamarani hanno fatto una partenza lanciata, ma i tempi migliori sono stati realizzati nella seconda sfida con il vento più forte di quasi venti nodi. Oracle Biundock aveva realizzato il miglior tempo anche nella prima manche, con 53,94.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media