Cerca

Reggio Calabria: sindaco incontra Arcigay dopo aggressione omofoba

Cronaca

1

Reggio Calabria, 15 apr. (Adnkronos) - Il sindaco di Reggio Calabria Demetrio Arena ha incontrato i rappresentanti del comitato Arcigay della citta' dello Stretto dopo l'aggressione subita da un giovane omosessuale nella notte di venerdi'. La vittima e' stata offesa anche da un infermiere, secondo quanto denunciato in una nota, quando e' stato accompagnato agli Ospedali Riuniti per curare la frattura al naso provocatagli dall'aggressione subita. Il primo cittadino ha informato i rappresentati dell'Arcigay di aver contattato telefonicamente il direttore dell'azienda Bianchi -Melacrino - Morelli, al fine di conoscere quanto accaduto al pronto soccorso del nosocomio reggino.

Carmelo Bellinvia ha annunciato al sindaco l'avvio di un'indagine interna che accerti eventuali responsabilita' della struttura infermieristica che ha curato il giovane dopo l'aggressione. "La nostra - ha commentato Arena - non e' una citta' omofoba, e i comportamenti scellerati di qualche bullo dalla mentalita' distorta non possono essere assunti a simbolo di una intera comunita'. Detti episodi, che altrove sono una drammatica realta', da noi si sono verificati molto raramente; e' proprio per questo che bisogna reagire con forza e decisione affinche' non prenda piede anche da noi la cultura dell'intolleranza. Spero che i responsabili di un gesto cosi vigliacco siano al piu' presto identificati e puniti con la massima severita' che il caso richiede". (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Gaetano Barreca

    16 Aprile 2012 - 21:09

    In Italia non esiste una legge contro l'omofobia, penso dunque, che benché la buona volontà del sindaco di Reggio nel salvare la faccia sia più un problema nazionale. Un paese che non vuole dimostrare la diversità della propria umanità, vivendo di semplice apparenza. Quello che non si vede non spaventa, ma quello che esiste non può vivere nell'ombra.

    Report

    Rispondi

media