Cerca

Arte: nasce Kit Creativo, Art designer anni '60 made in Torino (3)

Cultura

0

(Adnkronos) - I Gugliermetto accolgono le suggestioni emozionali di diversi giovani designer, poi diventati famosi. Senza quasi esserne consapevoli, le loro ''mani pensanti'' - unite alle fervide menti degli allora studenti-progettisti - congegnano dissacranti e ironici oggetti di arredo che sarebbero diventati icone di quel design radicale - anche chiamato ''relazionale'' - rivelatosi come uno delle fenomeni rivoluzionari del XX° secolo e entrando poi nelle collezioni museali di tutto il mondo.

Dal 1966 al 1979 qualsiasi poltrona, divano, armadio, tavolo, appendiabiti o sgabello che sia, si trasforma in modalita' innovativa in un racconto immaginifico e in un' allegoria dei desideri surreali e satirici delle cogitazioni generazionali del Sessantotto.

L'avanguardia radicale trova proprio in quegli anni la sua piena realizzazione nella produzione di serie o di multipli, ispirandosi a un concetto nuovo e fondamentale: quello del design primario o soft. Un melting pot che respira le esalazioni internazionali della Pop Art, e tra movimenti studenteschi e filosofie avveniristiche, si radica alla piu' conterranea Arte Povera. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media