Cerca

Caso Ruby: Imane Fadhil, chi passava notte ad Arcore prendeva piu' soldi

Cronaca

0

Milano, 16 apr. - (Adnkronos) - Le ragazze ospiti delle cene a Villa San Martino, se si fermavano anche la notte ''prendevano molto di piu'''. E' quanto ha dichiarato Imane Fadhil al processo sul caso Ruby dove imputato e' Silvio Berlusconi. Alle domande del pm la giovane marocchina che nel processo parallelo a carico di Fede, Mora e Minetti e' parte civile, ha dichiarato che ''ad organizzare le serate erano Nicole Minetti ed Emilio Fede''. Chi si intratteneva la notte ''si fermava per sesso, perche' le ragazze se ne lamentavano e avevano paura delle malattie. Ma tutte facevano a gara per fermarsi perche' chi si fermava prendeva molto di piu'''.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media