Cerca

Cucinelli: ad, in Borsa per essere piu' internazionali e aperti al mondo

Finanza

0

Milano, 16 apr. - (Adnkronos) - "Ci quotiamo perche' immaginiamo che la nostra impresa possa essere piu' internazionale e piu' aperta, capace di attrarre giovani manager". Cosi' Brunello Cucinelli, presidente e amministratore delegato della maison della moda che prende il suo nome, chiarisce, in occasione della presentazione dei dettagli dell'operazione, le ragioni che hanno spinto la societa' umbra a compiere il passo della quotazione a Piazza Affari.

"I grandi economisti del mondo dicono che dovremmo quotarci. Nella mia Umbria e nella mia Perugia non si e' mai quotato nessuno. Io - chiosa - vorrei dunque provarci". Rispetto agli investitori, Cucinelli aupisca che essi possano essere "soci e custodi, che facciano vivere l'impresa per i prossimi 50 anni".

Insomma, l'ingresso in Borsa e' il passo necessario, aggiunge, "per essere piu' forti finanziariamente e potere dunque cosi' affrontare la marea di opportunita' che ci sono in questo momento". (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media