Cerca

Crisi: Errani (Emilia Romagna), atti mirati per crescita e riduzione precarieta'

Politica

0

Bologna, 16 apr. - (Adnkronos) - "E' possibile, in questo momento cosi' difficile, gestire l'emergenza crisi mettendo contemporaneamente in campo azioni di stimolo per l'economia regionale e strategie finalizzate a innovare e qualificare il lavoro, contrastare la precarieta' tra i giovani e sostenere il sistema delle imprese. Il tutto non con interventi a pioggia ma con atti mirati". E' quanto scrive nel suo sito web il presidente della Regione Emilia Romagna Vasco Errani che stamattina ha presentato il Piano straordinario da 46 milioni di euro per l'occupazione giovanile, e il Programma regionale delle attivita' produttive e della ricerca industriale, finanziato con 180 milioni di euro per il 2012-2015.

Si tratta, precisa Errani, di "risorse che vengono messe a disposizione pur in un quadro finanziario di grande difficolta' e che aiuteranno l'assunzione di molti di giovani e il sostegno all'economia regionale". "Provvedimenti che - prosegue il presidente - mettono al centro l'innovazione e la ricerca e il credito per le imprese, l'intervento a sostegno dei giovani per la stabilizzazione e il contrasto alla precarizzazione, che servono per produrre un ulteriore sforzo per la qualificazione di un lavoro che sia in grado di interpretare i cambiamenti del sistema produttivo a livello locale e internazionale".

"Assieme a questo vogliamo premiare chi ha comportamenti virtuosi, di legalita', in relazione al valore sociale dell'impresa e agli investimenti, alla qualita' del lavoro" conclude Errani, rimarcando che in campo ci sono, dunque, "scelte concrete, operative subito, che rappresentano un nostro contributo per affrontare le grandi priorita' che ha di fronte il nostro Paese, crescita e occupazione"".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media