Cerca

Lavitola: la sorella, mia cognata svuoto' alcune cassette in una banca di Roma

Cronaca

0

Napoli, 16 apr. - (Adnkronos) - "Ricordo poi che quando il dottor Piscitelli dispose l'apertura di alcune sue cassette di sicurezza in una banca di Roma, lui lo seppe in anticipo, tanto che avviso' la moglie e la stessa le svuoto' prima che fossero aperte". Sono le dichiarazioni spontanee rese da Maria Lavitola, sorella di Valter, lo scorso 17 febbraio ai pm della Procura di Napoli. La rivelazione e' contenuta nell'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Dario Gallo.

Nel corso delle rivelazioni di due mesi fa Maria Lavitola aggiunse poi: "Cio' in particolare mi ha detto mia cognata Maria Stella Buccioli. Chiedo pertanto che nei limiti del possibile queste mie dichiarazioni rimangano secretate. Rappresento a questo punto che nelle ultime settimane sono venuti da me a casa a Napoli tale Pelliccio con un accompagnatore di cui non ricordo. Questo Pelliccio lo avevo visto una sola volta a Roma presso l'ufficio di Valter all''Avanti'. Non sapevo cosa facesse questo Pelliccio, sapevo che era un conoscente di mio fratello e piu' precisamente una sorta di prestanome di Valter in una societa'. Sapevo che Valter aveva anche altri prestanome molti dei quali intestatari di societa' che mio fratello acquistava da un certo Crea Bruno".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media