Cerca

Brasile: rivolta in carcere Aracaju, 128 persone tenute in ostaggio

Esteri

0

Aracaju, 16 apr. (Adnkronos/Dpa) - Chiedono migliori condizioni di detenzione i 470 detenuti del carcere di Aracaju', nella provincia brasiliana di Sergipe, che tengono in ostaggio 128 persone, tutti familiari, tra i quali bambini, che si erano recati nel penitenziario per i colloqui.

Secondo quanto riporta il giornale "O Estado de Sao Paulo" i detenuti, che hanno scatenato la rivolta ieri sera, denunciano maltrattamenti, vere e proprie torture, e chiedono che venga rimosso il direttore del carcere, chiusa la sezione dove vengono puniti con l'isolamento i detenuti e che le donne che si recano a trovare i detenuti vengano trattate in modo corretto.

I detenuti sono riusciti a rubare pistole e fucili nel deposito delle armi della prigione e sono riusciti a prendere in ostaggio i 128 familiari che si erano recati nella prigione per la visita domenicale insieme a tre funzionari del penitenziario. Finora sono stati liberati la madre e il fratello di uno dei detenuti.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media