Cerca

Teatro: solidarieta' di Camilleri a occupanti del Garibaldi di Palermo

Spettacolo

0

Palermo, 16 apr. (Adnkronos) - Il sostegno dello scrittore siciliano Andrea Camilleri agli occupanti del Teatro Garibaldi Aperto di Palermo. "Sottoscrivo in pieno l'appello - scrive lo scrittore in una lettera agli occupanti del teatro - e fornisco massima solidarieta' affinche' questa situazione si sblocchi ed uno dei piu' prestigiosi spazi della citta' venga restituito alla cittadinanza".

A quella di Camilleri si unisce l'adesione e il sostegno di artisti ed artiste delle piu' svariate discipline sparsi sul territorio nazionale. Intanto, spiegano gli occupanti, "a fronte della necessita' di costituirsi in un processo formativo in continuita' con le modalita' espresse finora e alla risposta della cittadinanza attiva palermitana, il Comitato decide di sciogliersi nel riconsegnare il teatro e riaprire la discussione in una nuova forma partecipata di Assemblea Permanente a presidio di questo spazio".

Il Teatro Garibaldi "si sta interrogando sul valore della cosa pubblica - proseguono gli occupanti - della gestione delle risorse destinate alla cultura, della necessita' di un sistema di regole che i cittadini stessi possano raccontarsi e sperimentare". Nel frattempo e' in corso un'assemblea cittadina "per discutere su come continuare questa esperienza, attraverso il contributo di tutti i cittadini, rendendo lo spazio un'agora' aperta dove elaborare modelli culturali, sociali ed economici alternativi, che superino la dicotomia tra pubblico e privato".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media