Cerca

Carceri: Cangemi, Lazio s'impegna a migliorare condizioni detenuti disabili

Cronaca

0

Roma, 16 apr. -(Adnkronos) - "Per la prima volta viene sollevato il problema dei detenuti disabili. I governi che si sono succeduti negli ultimi anni hanno notevolmente ridotto gli investimenti rivolti al sociale e ai piu' deboli. In quest'ottica il discorso sui disabili e' ancora piu' complesso a causa di diversi fattori, primo fra tutti la crisi economica, che determina la mancanza di fondi. L'unica eccezione e' costituita dalla Regione Lazio che impegna 700mila euro per il recupero di spazi all'interno degli istituti carcerari a beneficio dei detenuti". Lo ha dichiarato Giuseppe Cangemi, assessore Enti locali e Sicurezza della Regione Lazio, nel corso del convegno 'Disabili in catene: l'isolamento fisico e sociale del disabile e del carcerato' svoltosi oggi pomeriggio a Palazzo Marini, a cui hanno partecipato anche Barbara Cerusico, presidente dell'associazione Donne per la sicurezza, che ha lanciato l'iniziativa, e Roberta Angelilli, vice presidente del Parlamento europeo.

"Un altro fattore non trascurabile - ha aggiunto Cangemi - e' il sovraffollamento che determina un peggioramento delle condizioni di vita dei detenuti, specie di quelli disabili. La Regione Lazio si occupa di loro, ma promuove anche iniziative volte a incrementare la formazione dei detenuti, in modo che una volta scontata la pena possano piu' facilmente trovare lavoro. Anche se i fondi sono limitati, grazie alla programmazione e' possibile ottimizzare i risultati ottenibili".(segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media