Cerca

Giglio: Provincia Grosseto, preoccupazione per riforma protezione civile

Cronaca

0

Grosseto, 16 apr. - (Adnkronos) - ''Il disegno di legge di riforma della Protezione civile preoccupa per i suoi contenuti. Fra le varie cose, infatti, si prevede che lo stato di emergenza duri di regola 60 giorni, con una proroga straordinaria di 40, e che le gestioni commissariali che operano al momento di entrata in vigore della riforma non vengano piu' prorogate o rinnovate. Se la Protezione civile rimane sotto la presidenza del Consiglio, inoltre, viene rafforzato il ruolo del ministro dell'Interno, prevedendo che il presidente del Consiglio possa esercitare in proprio le funzioni di promozione e coordinamento delle attivita' delle amministrazioni statali e locali e di ogni altra istituzione pubblica e privata sul territorio, oppure delegare tali funzioni al solo ministro dell'Interno''. Lo afferma, in una nota, il presidente della Provincia di Grosseto, Leonardo Marras.

''Le novita' che si vogliono introdurre - sottolinea Marras - rischiano di avere ripercussioni pesanti per la nostra realta'. In Maremma abbiamo infatti due situazioni sulle quali le nuove disposizioni potrebbero incidere: l'emergenza laguna a Orbetello, e quella della Costa Concordia. Nel primo caso, dopo 17 anni, e' un po' difficile continuare a giustificare la presenza di un commissario straordinario per gestire l'emergenza laguna, ma deve essere chiaro a Governo e Regione che, nel caso si chiudesse quest'esperienza, allora il nuovo Ente di gestione ordinaria andrebbe prima dotato di risorse e mezzi adeguati a prendere in carico la manutenzione del bacino lagunare. Nel caso della Costa Concordia, invece, il problema e' di natura diversa, ma non meno complicato''. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media