Cerca

Caso Ruby: amica Minetti, imbarazzo e disagio al 'bunga bunga', me ne andai

Cronaca

0

Milano, 16 apr. (Adnkronos) - Imbarazzo e disagio "perche' quello non e'il tipo di divertimenti a cui sono abituata". Melania Tumini, compagna di scuola di Nicole Minetti ed ospite ad una cena di Silvio Berlusconi il 19 settembre 2010, descrive cosi' la serata trascorsa ad Arcore. Melania, rispondendo alle domande del pm Antonio Sangermano nell'aula del caso Ruby, ammette di esser stata spinta ad accettare l'invito dalla stessa Minetti, che le aveva fatto capire come l'allora presidente del Consiglio l'avrebbe potuta aiutare a mettere a frutto le sue lauree in giurisprudenza ed economia.

"Sono stata ingenua e superficiale ad accettare l'invito", ha aggiunto la Tumini. La ragazza ha raccontato come tutto di quella sera le sia sembrato strano: che le ragazze chiamassero Berlusconi "amore e tesoro", che durante la cena durante una ventina di ragazze, italiane e straniere, mostrassero in modo malizioso il seno e altre parti del corpo ai commensali, tra cui anche Emilio Fede e Carlo Rossella. Poi il bunga bunga. Tutti gli ospiti si trasferiscono in "una sala adibita a discoteca, con in mezzo un palo da lap dance, un divanetto a forma di ferro di cavallo, oltre ad una consolle da dj e un bar". (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media