Cerca

Sanita': Aiop Veneto, basta tagli si rischiano posti lavoro e crescita liste d'attesa

Cronaca

0

Venezia, 16 apr (Adnkronos) - "Attenzione con i tagli indiscriminati e iniqui: il privato non e' in grado di assorbire un ulteriore colpo come quello dello scorso anno che ha visto, solo per il Veneto, tagli al nostro comparto di quasi il 20%; c'e' quindi il rischio di non vedere tutelati posti di lavoro e crescere a dismisura le liste d'attesa". A sostenerlo Vittorio Morello, presidente veneto dell'Aiop, l'Associazione Italiana Ospedalita' che rappresenta le Case di cura operanti sia in Veneto che su tutto il territorio nazionale.

"Dal 2011 abbiamo ricevuto tagli per 89 milioni di euro su 560 milioni; ci era stato preannuciato che nel 2012 non ci sarebbe stata alcuna ulteriore decuratazione. Non vorremmo che nel frattempo si fosse cambiato idea" spiega Morello. L'Aiop e' preoccupata che, gia' domani nella riunione di giunta, vengano deliberati altri tagli: "che spesso non sono applicati in maniera proprozionale. Colpendo cosi duramente si rischia di allungare le liste di attesa spingendo ad una sorta di deriva, anche nell'ambito delle prestazioni in regime di convenzione, alla ricerca della prestazione privatistica".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media