Cerca

Carburanti: e' tregua sui prezzi, verde resta a un passo da 2 euro

Economia

0

Roma, 17 apr. - (adnkronos) - Dopo i ritocchi al rialzo dei giorni scorsi torna la tregua sulla rete carburanti italiana favorita dalla flessione delle quotazioni internazionali di benzina e diesel, ammortizzate dal calo dell'euro, di nuovo sotto 1,31 sul dollaro. La quotazione della benzina si e' attestata ieri a 1.170 dollari la tonnellata (-22), pari a 678 euro per mille litri (-6), il diesel a 1.020 dollari la tonnellata (-14), pari a 662 euro per mille litri (-3).

Questa mattina, pertanto, dal monitoraggio di quotidianoenergia.it e Staffetta Quotidiana emerge solo un lieve aggiustamento al ribasso (-0,5 centesimi) sul gasolio da parte di Shell. Stabili anche i prezzi praticati sul territorio. La fotografia delle punte vede la benzina a 1,992 euro/litro (Centro), il diesel a 1,821 e il Gpl a 0,907 (Sud). Le medie nazionali sono invece rispettivamente a 1,905, 1,785 e 0,888 euro/litro.

A livello Paese il prezzo medio praticato della benzina (in modalita' servito) va dall'1,899 euro/litro di Esso (unica compagnia al di sotto della soglia di 1,9 euro/litro) all'1,905 di Shell (no-logo in discesa a 1,815). Per il diesel si passa dall'1,777 euro/litro di Eni e Shell all'1,785 di Q8 (no-logo a 1,663). Il Gpl, infine, e' tra 0,876 euro/litro di Shell e 0,888 di IP (no-logo a 0,841).

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media