Cerca

Mafia: Caronia, gravissimo arresto candidato Ganci

Cronaca

0

Palermo, 17 apr. - (Adnkronos) - ''E' un fatto gravissimo l'arresto di Vincenzo Ganci, candidato della mia lista al Consiglio comunale. Sono veramente sorpresa, prima di accettare la sua richiesta di candidatura aveva presentato, come tutti gli altri, un'autocertificazione in cui sosteneva di non essere indagato''. Lo ha detto all'Adnkronos Marianna Caronia, candidato sindaco a Palermo del Pid-Cantiere popolare, commentando l'arresto di Vincenzo Ganci, il consigliere di quartiere finito in manette all'alba per concorso esterno in associazione mafiosa.

A fine marzo, Marianna Caronia si era presentata negli uffici della Questura di Palermo per denunciare di avere ricevuto una mail anonima in cui una persona che si firmava 'Giggi' scriveva: ''Signora Caronia, lei e' attenta alle candidature della sua lista, ma le sfugge un nome che rappresenta la spazzatura. Si tratta di Ganci vicino a mafiosi''. ''Io chiesi in quell'occasione se davvero Ganci, che nell'autocertificazione aveva detto di non avere procedimenti penali in corso -aggiunge ancora Caronia- fosse sotto inchiesta per mafia. Ma, naturalmente, non me l'hanno detto''. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media