Cerca

Mafia: Caronia, gravissimo arresto candidato Ganci (2)

Cronaca

0

(Adnkronos) - Il 12 aprile scorso, cioe' pochi giorni fa, Marianna Caronia invio' una raccomandata a Vincenzo Ganci in cui gli chiedeva di volere ''produrre con cortese urgenza'' il suo certificato penale e un certificato di carichi pendenti. Ma il certificato penale non e' mai arrivato e Ganci questa mattina e' finito in carcere per mafia.

''Io mi rivolgero' al prefetto di Palermo e al ministro dell'Interno -dice ancora la Caronia- per chiedere controlli piu' serrati nella presentazione delle liste. Come faccio a sapere se ci sono indagini in corso su una persona che si candida se nell'autocertificazione scrive che e' 'pulita'? Come si fa ad avere delle garanzie? A questo punto, dopo quello che e' accaduto, il mio impegno per la legalita' aumentera' ancor di piu'. Quello che e' accaduto mi fa capire che non si puo' fare affidamento su nessuno. Il signor Vincenzo Ganci non era un fruttivendolo amico mio, bensi' un consigliere circoscrizionale, un uomo delle istituzioni. Disgraziatamente e' successo cio' che e' successo e io, proprio per questo, chiedo ulteriori controlli da parte del Viminale''. E conclude: ''Ovviamente il nome di Ganci verra' eliminato dalla mia lista 'Amo Palermo' in vista delle elezioni amministrative''.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media