Cerca

Roma: scoperta da Gdf truffa al consorzio Gaia, denunciato un dipendente

Cronaca

0

Roma, 17 apr. - (Adnkronos) - Venivano addebitate alla societa', utilizzando le carte di credito rilasciate al personale per il rifornimento degli automezzi aziendali, spese di carburante senza che i serbatoi venissero realmente riempiti. I finanzieri del comando provinciale di Roma hanno scoperto il sistema fraudolento escogitato da un dipendente della Gaia (noto consorzio a partecipazione pubblica operante a sud est della provincia nella raccolta e nel trattamento dei rifiuti) che avrebbe fruttato quasi settantamila euro, pari a circa cinquantamila litri di carburante non erogato.

Compartecipe del piano un operaio rumeno di un impianto di distribuzione stradale di carburanti di Colleferro, che, in cambio di pochi euro, avrebbe corrisposto l'importo equivalente del singolo rifornimento al dipendente della Gaia, dopo l'inserimento della card nel lettore automatico del distributore, determinando l'addebito nei conti della societa'.

La storia e' andata avanti per diversi mesi, fino a quando i dirigenti del consorzio per la raccolta dei rifiuti, insospettitisi per il continuo utilizzo di due carte di credito presso i medesimi distributori e spesso per il rifornimento di automezzi risultanti in avaria, si sono rivolti alla tenenza di Colleferro per avviare accertamenti sulla vicenda. Al termine delle indagini, le fiamme gialle hanno denunciato i due artefici della frode all'autorita' giudiziaria di Velletri per i reati di truffa aggravata ai danni di un ente pubblico e indebito utilizzo di carte di credito.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media