Cerca

Sanita': formazione europea, modello Sicilia protagonista a Bruxelles

Cronaca

0

Palermo, 17 apr. - (Adnkronos) - "La Sicilia e' tra i quattro casi di buone prassi per l'impiego dei fondi europei in sanita' che sono stati presentati ai 27 ministri europei a Godullo (Ungheria) in una riunione promossa dalla Presidenza Europea". Lo rivela Barrie Dowdeswell, esperto di Euregio III, nel corso di una docenza, intervenendo a Bruxelles alla prima giornata della settimana formativa organizzata nell'ambito del progetto "Health Governance - Il governo della salute". "La metodologia seguita in Sicilia (infrastrutturazione, ricognizione dei bisogni e dell'offerta, pianificazione, integrazione dei fondi, sostenibilita', continuita' politica) - ha aggiunto Jonathan Watson, di Healthclusternet - e' valutata come base dei fattori di successo da un gruppo di lavoro europeo che sta mettendo a punto una proposta per la programmazione 2020".

"Un'altra conferma - ha detto l'assessore regionale per la Salute Massimo Russo - della credibilita' che la Sicilia sta acquisendo non soltanto in Italia ma anche in Europa. Da siciliano non posso che esserne orgoglioso". Il progetto, finanziato dall'Europa con 44 mila euro, e' stato presentato su proposta del Collegio universitario Arces in collaborazione con l'assessorato della Salute (che ha partecipato al bando, ottenendo il finanziamento) e l'European Health Technology Institute (EHTI), con il supporto dell'ufficio della presidenza della Regione di Bruxelles e con il coinvolgimento del Cergas dell'Universita' Bocconi.

Al progetto partecipano dalla Sicilia 30 persone, tra direttori sanitari, dirigenti delle aziende e dirigenti dell'assessorato con l'obiettivo di facilitare il passaggio di conoscenze e la condivisione di modelli sui temi di grande respiro europeo.(segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media