Cerca

Genova: simula furto di Lamborghini, denunciato

Cronaca

0

Genova, 17 apr. - (Adnkronos) - Distrugge in autostrada una Lamborghini da 220 mila euro e, per incassare l'indennizzo, dichiara che l'auto gli e' stata rubata. Secondo la polizia stradale di Genova A.B., giovane commerciante di auto genovese ieri notte , con un amico a fianco, guidando una Lamborghini Gallardo bianca, presa in leasing da qualche giorno, valore sui 220.000 euro, ha percorso ad alta velocita' l'autostrada A 10, entrando da Genova Est, direzione Ponente. Alla prima galleria incontrata, quella che attraversa monte Sperone, il giovane ha perso il controllo del mezzo.

Dopo vari testacoda e con la carrozzeria ormai accartocciata, gli airbag esplosi e i vetri infranti, la Lamborghini si e' fermata di traverso sulla corsia di marcia. I due sono fuggiti a piedi e A.B., coinvolgendo un conoscente, ha dichiarato poi alle forze dell'ordine di aver subito poco prima una rapina in piazza Alimonda dove lui e un amico sarebbero stati spintonati da due uomini a volto coperto che gli avrebbero sottratto l'auto.

Utilizzando le telecamere stradali, e con l' aiuto della specialisti della scientifica, i poliziotti hanno smontato pezzo per pezzo la storiella inventata da A.B., che alla prime luci dell'alba e' crollato e ha confessato, cosi' come hanno fato i suoi i suoi complici poco dopo. Il giovane e' stato denunciato per simlazione di reato per calunnia.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media