Cerca

Rifiuti: sindaco Anacapri, differenziata al 70% gia' da tre anni

Cronaca

0

Napoli, 17 apr. - (Adnkronos) - E' il comune con la piu' alta percentuale di raccolta differenziata della provincia di Napoli, 71,19%. Ma per il sindaco di Anacapri, Francesco Cerrotta, questo dato non e' una novita': "Lo siamo da sempre, sono tre anni che siamo intorno al 70% e nessuno se ne e' accorto", dichiara all'ADNKRONOS.

"Dal 2000 lavoriamo senza sosta e senza ricevere un solo euro. Spendiamo tanti soldi ma nessuno premia i Comuni virtuosi, non so per quanto tempo potremo mantenere queste percentuali", aggiunge spiegando che "sull'isola differenziare costa di piu', siamo obbligati a fare il porta a porta e sosteniamo ingenti spese per il trasporto via mare. Non recuperiamo nulla, tranne qualche articolo sul giornale ogni tanto. Ma noi ci siamo sempre mossi in anticipo: le buste di plastica nel nostro comune sono state bandite da un'ordinanza nel 2007, l'anno dopo non ce n'era piu' neanche una. E qualcuno allora critico' questa decisione, mentre adesso si parla di una legge nazionale".

Il costo della raccolta ad Anacapri, spiega Cerrotta, "e' di 2 milioni 600mila euro, 100mila euro l'anno solo per la distribuzione delle buste per l'umido. Un costo comunque limitatissimo, perche' ci diamo davvero da fare tutti. Ma tutto a carico dei cittadini perche' quello che si ricava dalla Tia, che noi abbiamo da diversi anni, va caricato sui cittadini. Significa che il Comune, anche se ha la possibilita' di contribuire, non lo puo' fare. Inoltre abbiamo la societa' partecipata che siamo costretti a dismettere, e dovremo andare in gara. Una societa' che funziona benissimo, nata dopo la scadenza del contratto con una ditta esterna. Noi come Comune abbiamo assorbito il servizio da soli e siamo andati bene - conclude - ora andra' in gara, e conosciamo i rischi legati alla gestione dei rifiuti quando si parla di societa' private da queste parti".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media