Cerca

Torino: uccise figlio della ex, chiesto rinvio a giudizio

Cronaca

0

Torino, 17 apr. (Adnkronos) - Il pubblico ministero, Marco Gianoglio, ha chiesto il rinvio a giudizio per Giuseppe Angilletta, il 59enne di Torino accusato di aver ucciso durante una lite il 24 giugno scorso Maurizio Di Gioia, 24 anni, figlio della sua ex convivente. Omicidio volontario e maltrattamenti (verso la ex) i reati contestati dal magistrato.

Secondo la ricostruzione degli investigatori Angilletta si era presentato a casa della ex mentre era da sola, l'aveva picchiata e portato via alcuni oggetti. Lei, quando i figli erano tornati, aveva raccontato l'accaduto. Angilletta era poi tornato ed era entrato nel palazzo dove la ex viveva con i figli che erano scesi e ne era nata una violenta lite durante la quale l'uomo aveva accoltellato al torace il giovane ed era fuggito.

Di Gioia e' morto poco dopo in ospedale. Angilletta era stato poi rintracciato dai carabinieri nei pressi dell'ospedale San Giovanni Bosco, anche lui ferito, probabilmente con una mazza da baseball dal fratello della vittima durante la lite. L'arma del delitto non e' mai stata trovata e Angilletta ha sempre sostenuto di aver accoltellato incidentalmente nel mezzo della rissa.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media