Cerca

Sanita': a Palermo 'check list' in sala operatoria per ridurre errori

Cronaca

0

Palermo, 17 apr. - (Adnkronos) - In meno di un anno raggiunto l'obiettivo prefissato dall'Azienda ospedaliera ''Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello'' a giugno scorso: l'adozione della check list di sicurezza nel 100% dei complessi operatori. E dal 2009, anno in cui e' partita l'adozione in via sperimentale nei due nosocomi, grazie alle check list (ne sono state compilate ben 13 mila fino ad oggi) sono stati ''evitati'' 5 casi di possibili errori sanitari (interventi chirurgici su organi o arti non corretti); 2 scambi di cartelle cliniche e 2 errori trasfusionali.

I risultati sono stati illustrati oggi nel corso della giornata di studi ''Sala operatoria sicura'', che si e' svolta nell'Aula magna dell'ospedale Cervello, a cui hanno partecipato tra gli altri: Salvatore Di Rosa, direttore generale dell'Azienda; Massimo Russo, assessore regionale alla Salute e Tommaso Mannone, Risk Manager dell'Azienda ospedaliera.

Ad oggi, dunque, il 100% delle sale operatorie di Villa Sofia e Cervello utilizza ''questo strumento fondamentale per la sicurezza del paziente - ha detto Di Rosa - adeguandosi cosi' integralmente alle direttive del ministero della Salute, pubblicate ne 'Il Manuale per la Sicurezza in Sala operatoria', che propone l'adozione delle raccomandazioni e della checklist, elaborate dall'Organizzazione mondiale della Sanita' nell'ambito del 'Guidelines for safe surgery', manifesto internazionale della gestione del rischio in sala operatoria, in cui si raccomanda l'adozione di una check-list da utilizzare in intervento chirurgico". (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media