Cerca

Londra 2012: Petrucci, lavorato bene non ci possiamo rimproverare nulla

Sport

0

Milano, 17 apr. - (Adnkronos) - "Il Coni non si puo' rimproverare nulla, perche' abbiamo tanti bravi tecnici e atleti. Tutti hanno lavorato bene". Lo ha dichiarato il presidente del Coni, Gianni Petrucci, in merito al numero inferiore di azzurri qualificati ai prossimi Giochi Olimpici rispetto a Pechino 2008, durante la conferenza che si e' tenuta nella sede milanese di Sky per la presentazione '-100 giorni alle Olimpiadi di Londra 2012' che l'emittente satellitare seguira' con una copertura record.

Ad oggi, sono 169 gli atleti italiani che hanno conquistato il pass per le Olimpiadi, ma le qualificazioni non sono ancora ultimate e il numero uno dello sport italiano si augura che la spedizione azzurra possa cresce ancora. "Tanti si sono qualificati ma tanti li aspettiamo ancora, mancano altri 100 giorni e il Coni spera di avere altri atleti. La Gran Bretagna la fara' da padrone insieme a alle altre nazioni storiche, ma il Coni non si puo' rimproverare nulla. Il lavoro che e' stato fatto dalle federazioni e' stato serio e impegnativo, siamo soddisfatti e oggi la nostra squadra si unisce alla vostra". Parlando poi della possibilita', svanita, di ospitare le Olimpiadi del 2020 a Roma, Petrucci dice: "e' alle spalle, ormai pensiamo a Londra".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media