Cerca

Veneto: 65 articoli nel nuovo statuto per ridisegnare la Regione (2)

Politica

0

(Adnkronos) - Nello Statuto di quarant'anni fa traspariva l'impegno prioritario della Regione a promuovere la crescita sociale ed economica di un Veneto sostanzialmente agricolo e attraversato da grandi squilibri territoriali e settoriali. Quarant'anni dopo la parola "agricoltura" e' scomparsa e cede il passo - nelle finalita' prioritarie della Regione - alla "tutela del paesaggio", ad un generico riconoscimento delle "attivita' rurali e forestali", alla "salvaguardia delle biodiversita'" e del territorio. Il nuovo statuto valorizza la funzione sociale del lavoro ma sottolinea quello dell'impresa, citando espressamente il principio della libera iniziativa economica individuale e collettiva, con particolare riferimento alle piccole e medie imprese.

Nella carta statutaria del 2012 fanno capolino nuovi principi e nuove responsabilita' della Regione, che si propone di difendere e valorizzare il diritto alla vita, la dignita' e l'indipendenza delle persone anziane e non autosufficienti, la qualita' della vita dei cittadini e delle generazioni future, il ruolo del volontariato, i diritti umani e la cooperazione tra i popoli. La carta statutaria del 2012 appare attraversata anche da una piu' matura coscienza 'ecologica': la Regione si impegna a garantire a tutti, anche alle generazioni future, il bene dell'acqua potabile, la sicurezza dei cibi, la conservazione della tipicita' dell'ambiente e delle produzioni venete (art. 8).(segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media